Il 34enne di Melito era accusato di aver frequentato pregiudicati nel periodo in cui era sottoposto alla sorveglianza speciale

Al termine del processo, celebrato con il rito abbreviato, è stato assolto per non aver commesso il fatto. Si tratta di Davide Siciliano, 34enne di Melito, conosciuto con l’alias di ’o capitone, e ritenuto dalla Dda, elemento orbitante attorno al clan Amato-Pagano. Nello specifico gli inquirenti indicano Davide Siciliano come il braccio destro di Raffaele Amato jr. Il 34enne era accusato di aver frequentato dei pregiudicati nel periodo in cui era sottoposto alla sorveglianza speciale, ma al termine del processo, è stato assolto. La notizia è stata riportata dal quotidiano Cronache di Napoli, nell’articolo a firma di Achille Talarico.