giovedì, Maggio 26, 2022
HomeNotizie di CronacaAssolto dopo sei anni: Abbate non è il killer dell'omicidio Pinto

Assolto dopo sei anni: Abbate non è il killer dell’omicidio Pinto

Assolto dopo sei anni: Abbate non è il killer dell’omicidio Pinto. Era stato condannato all’ergastolo ma è stato assolto dopo il pentimento dei veri assassini. Ora il 63enne chiede i danni allo Stato.

Era stato arrestato nel 2007, è stato in carcere per sei anni, ed in primo e secondo grado era anche stato condannato all’ergastolo. Adesso, dopo tredici anni, vengono fuori le dichiarazioni di tre pentiti che lo assolvono: Ferdinando Abbate, 63enne di Ercolano, è pronto a chiedere il risarcimento allo Stato per ingiusta detenzione. La richiesta è legittima, come sottolinea anche una recente sentenza della cassazione che ha rimandato gli atti alla Corte d’Appello di Napoli per discutere l’incredibile caso di un uomo innocente accusato ingiustamente di essere al soldo della camorra.

Abbate era finito in carcere nell’ambito dell’inchiesta dell’omicidio di Gaetano Pinto, uomo legato al clan Ascione-Papale. Nessuno crede alla sua innocenza, neanche l’Appello. In carcere, finivano anche Francesco Raimo e Agostino Scarrone, due killer del clan Birra, che fra il 2011 ed il 2012 iniziavano a collaborare con la giustizia: ammisero di aver partecipato all’omicidio, ma negano la presenza di Abbate.

Leggi anche...

- Advertisement -