Scene surreali in barba ai divieti nel cuore di Napoli.

Una serata all’insegna della collettiva follia nel cuore di Napoli dove e’ stato infranto il distanziamento sociale e ogni altra restrizione dettata per scongiurare il pericolo di nuovi contagi da Covid 19. La centralissima piazza Mercato si e’ trasformata nel regno dell’anarchia diventando teatro di un incredibile torneo di calcetto che, oltre alle squadre in campo, ha coinvolto centinaia di persone ammassate dietro le transenne, ai lati del terreno di gioco, per assistere ai due match disputati.

Scene surreali in barba ai divieti e in assenza di forze dell’ordine. Ignorata la scelta del governo di rinviare la ripartenza per gli sport di contatto amatoriali, le partite clandestine sono iniziate alle 21 in seguito a una cerimonia inaugurale con tanto di presentatori, madrine, cantanti e fuochi d’artificio.

ad

Probabilmente proprio l’organizzazione minuziosa e’ il particolare che sconvolge di piu’: il torneo sembra godere dell’appoggio di diversi sponsor che si sono occupati di rifocillare con pasticcini e rosticceria d’asporto i presenti mentre fotografi e cameraman riprendevano lo svolgimento delle gare. Nei giorni scorsi diversi volti noti, tra cui l’ex capitano del Napoli Paolo Cannavaro, hanno inviato messaggi di saluto a partecipanti e promotori. Sulle pagine social della manifestazione, aggiornate in tempo reale, si apprendono poi ulteriori particolari.

Al torneo sarebbero iscritte 14 squadre, divise in due gironi da 7. E’ stato stilato un calendario che prevederebbe partite tutti i giorni fino a luglio inoltrato. Insomma un vero e proprio campionato che sembra sfidare lo Stato e la legge. A Napoli, dopo mesi impeccabili all’insegna del rispetto delle regole, e’ stato fatto un preoccupante salto nel vuoto.