Le indagini hanno evidenziato che l’assassino di Ferdinando Longobardi, il 29enne ucciso da tre colpi di pistola a Mondragone la notte tra il 4 ed il 5 settembre, stesse osservando i movimenti della sua vittima da giorni. Ancora ignoto invece il movente.

Tuttavia si è scoperto che l’omicida è un commerciante denunciato per stupro. E la compagna di Ferdinando piaceva proprio al commerciante, dunque non si esclude la pista passionale.

Vi è poi un terzo personaggio, un palo che ha scortato il colpevole in questi giorni di appostamenti. Entrambi però ora si sono dati alla fuga, che si spera possa terminare presto.