Napoli, fanno irruzione all'Ospedale del Mare dopo la morte del nonno e riprendono tutto

Giuseppe Mauro si giustifica dopo l’irruzione, insieme ad altri parenti, nel nosocomio napoletano: ero agitato, ma non ho aggredito i sanitari.

Chiede scusa al personale dell’Ospedale del Mare, Giuseppe Mauro, il giovane che, lo scorso 19 marzo, insieme con alcuni parenti, ha fatto irruzione all’interno del nosocomio napoletano. “Ero in uno stato di agitazione. Chiedo scusa per le offese verbali che ho rivolto ai sanitari”. Ci tiene, comunque, a precisare come nei confronti del personale della struttura “non ho alzato un dito, come dimostrano i video che ho girato”. Mea culpa, ma si difende, “non è bello sentirsi dire, il giorno prima, che mio nonno stava per essere dimesso e poi, il giorno dopo, che è deceduto”.

E’ stato lo stesso Mauro a riprendere l’assalto, con calci alle porte e ai muri dell’ospedale e grida rivolte alle guardie giurate e ai sanitari, chiedendo di vedere il primario, al grido di “mio nonno è morto”. Il legale del giovane ha fatto sapere di aver presentato una denuncia alla Procura di Napoli proprio per avere risposte sul decesso dell’anziano, Luigi Esposito, 67 anni, ricoverato a metà febbraio dopo una caduta. I medici, oltre ai problemi di pressione alta, di cui soffriva, gli avevano riscontrato anche una infezione e problemi alla prostata. “Ci fu detto che era una cosa seria, ma dopo una decina di giorni ci venne riferito che era migliorato. Si doveva sottoporre ad ulteriori accertamenti e, alla fine, ci venne comunicato che ormai sarebbe stato dimesso. E invece è morto. Chiedo scusa per le offese ma nel contempo voglio sapere com’è morto mio nonno”. Nei prossimi giorni è previsto il conferimento dell’incarico per l’esame autoptico.

ad

Accertamenti sono in corso da parte delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria, anche sull’irruzione di Giuseppe e di altre persone avvenuta nell’ospedale del Mare venerdì scorso. Mauro, da minorenne, è stato arrestato per truffa agli anziani. Reato estinto, come previsto dal codice, dopo aver superato il periodo di messa alla prova.

Riproduzione Riservata