sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizie di CronacaAssalto nel deposito Asìa, inseguimento da film ai Colli Aminei

Assalto nel deposito Asìa, inseguimento da film ai Colli Aminei

Due banditi di Chiaiano irrompono della struttura comunale per portare via materiale elettrico e utensili, la polizia li blocca dopo una folle corsa in auto: denunciati

di Luigi Nicolosi

Inseguimento ad alta tensione sulla strade dei Colli Aminei. Una coppia di banditi, padre e figlio, ieri mattina è stata bloccata dalla polizia pochi minuti dopo essersi resa protagonista di un maxi-furto di materiale elettrico e utensili da lavoro dal deposito Asìa di via Saverio Gatto. Il raid non è però passato inosservato agli occhi degli agenti e in breve tempo i due malviventi sono stati fermati e portati in commissariato. Dove però la loro permanenza si è rivelata piuttosto breve. Luigi ed Emanuele Cantalino, di 62 e 36 anni, per il momento sono infatti riusciti a cavarsela con una denuncia a piede libero e una multa per aver violato le norme anticontagio.

L’irruzione è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri. Intorno alle 13 i poliziotti del commissariato Arenella, transitando in via Gatto, hanno notato i due che, a bordo di una Fiat “Punto”, cercavano di allontanarsi rapidamente dall’ingresso del deposito dell’azienda di igiene urbana. Scattato l’alt, il guidatore ha accelerato a più non posso cercando di far perdere le proprie tracce. L’inseguimento è stato immediato. Uno dei banditi è stato subito bloccato, mentre il più giovane ha provato ad allontanarsi dal tunnel che conduce al rione Alto. Anche questo tentativo si è però rivelato fallimentare nel giro di pochi minuti. Bloccati i due ladri, gli agenti hanno quindi perquisito la vettura, dove, all’interno del bagagliaio, è stata ritrovata una gran quantità di materiale elettrico e utensili di lavoro che erano stati “prelevati” dalla sede della partecipata comunale Asìa. Dopo le formalità burocratiche di rito, il 62enne e il 36enne di Chiaiano sono stati denunciati per furto aggravato, la vettura, risultata tra l’altro non coperta da Rc auto, è stata invece sottoposta a sequestro. Cala così il sipario su un pomeriggio decisamente movimentato.

Articoli Correlati

- Advertisement -