La scuola ha pubblicato sul proprio portale i dati sensibili dei candidati, compresi quelli relativi a invalidi e mutilati civili, violandone la privacy.

Il garante della privacy ha condannato il liceo scientifico «Nobel» di Torre del Greco a una multa di 4mila euro: la motivazione è quella di aver pubblicato sul sito della scuola i dati sensibili di un candidato a una supplenza. Si tratta di un architetto di Barra, che ha subito denunciato la cosa. Portando alla luce come sul portale dell’istituto ci fosse tutti i suoi dati sensibili “visibili e liberamente scaricabili”, come si legge nel provvedimento. E alcuni dei nomi individuati erano contrassegnati anche dalla lettera “S”, quella che indica gli invalidi e mutilati civili.

“L’ufficio ha accertato che l’istituto ha pubblicato sul sito integralmente elementi recanti in chiaro informazioni non necessarie rispetto alle finalità nonché dati relativi alla salute di taluni docenti, effettuando un trattamento non conforme alla disciplina in materia di protezione dei dati personali”. Il ricorso difensivo della scuola si è basato su un cambio di grafica e gestione del sito, che ha portato all’errore della mancata cancellazione.

ad