TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Alta tensione intorno al concorso per dieci posti per operatore socio sanitario (Oss) indetto dall’Asl Napoli 2 Nord. Infatti da partecipanti alla selezione sono piovute svariate denunce secondo le quali i nome dei vincitori sarebbero stati resi noti prima delle prove stesse. E ci sarebbe stato persino un vero e proprio tariffario, con mille euro per superare la preselezione e quasi il doppio per arrivare in cima alla graduatoria, ottenendo il posto. Sui tavoli, della struttura sanitaria, ma anche di Procura e Guardia di Finanza sarebbero finite prove con tanto di registrazioni audio, con un esposto presentato dal consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione sanità, Francesco Emilio Borrelli. Gli stessi che avrebbero superato il concorso alla Asl Napoli 2 risulterebbero poi aver avuto punteggi bassissimi al medesimo concorso al Cardarelli.

ad

“In particolare – spiega lo stesso Borrelli su Facebook –, si segnala le modalità di risposta ai questionari della prova preselettiva. Infatti, la ‘non risposta’, lasciando in bianco le vari opzioni, lascia spazio a sospetti di possibili manipolazioni successive alla consegna dell’elaborato. Nelle recenti prove preselettive per le medesime categorie di dipendenti svolte presso il Cardarelli, in caso di non risposta ad un determinato quesito era richiesto di annerire tutte le opzioni, in modo da non poter subire in fase di correzione alcun ‘aggiustamento’. Pertanto ho invitato chi di dovere ad apportare le modifiche suggerite nelle prove preselettive per il concorso di dieci posi OSS a tempo indeterminato”.

 

“Inoltre – continua Borrelli – ho chiesto di verificare le gravi notizie riportate nella denuncia con tanto di nomi e cognomi dello stesso denunciante e di tutte le persone coinvolte con modalità che apparirebbero gravissime al fine di dare certezza di legalità e trasparenza nella procedura conclusa per l’avviso pubblico e di vigilare ed adoperarsi affinché venga garantito, senza alcuna ombra di dubbio la massima trasparenza per le procedure in corso per il Concorsi per dieci posti OSS a tempo indeterminato”.

La risposta dell’Asl

“In merito alle segnalazioni del Consigliere Borrelli inerenti presunte irregolarità che si sarebbero verificate nell’espletamento delle procedure per il concorso di Operatori Socio Sanitari che quest’Azienda sta portando avanti, si fa presente che vi è da tempo la massima attenzione”. Così una nota della direzione generale dell’Azienda Sanitaria Napoli 2 Nord, affidatasi a una ditta esterna per la formazione e selezione del personale e che quindi sarebbe estranea alla vicenda. “Ad oggi non risulta esservi alcuna denuncia formale pervenuta. La Direzione aziendale ha già sottoposto all’attenzione dell’autorità giudiziaria in più occasioni delle lettere anonime pervenute all’ASL Napoli 2 Nord ed inerenti segnalazioni di sospette irregolarità concorsuali”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT