TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, CONTRACCAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Francesco Vitale

ad

Con il nuovo anno scolastico ormai alle porte, si ripropone un problema atavico, quello della mancanza di operatori didattici ed educatori. Questa volta ad essere messa seriamente a rischio è l’attività degli asili nido, perché all’appello mancano 55 educatrici.

Va da sé che in discussione,
c’è
l’apertura di tali
strutture comunali.
Che nel corso degli anni,
hanno visto crescere
in maniera esponenziale
il numero dei bambini iscritti

Il problema della mancanza di educatrici (sempre nel numero di 55) si trascinerebbe ormai dal 2015. Anche durante gli anni passati si sono riproposte, secondo quanto hanno sottolineato i sindacati, le stesse vicissitudini. Come ha ovviato il Comune di Napoli, in quei casi? Con dei contratti a tempo determinato, stessa soluzione che si profilerebbe anche per quest’anno (se si vuole evitare di restare con i cancelli serrati).

In virtù di una delibera che prevede
l’assunzione a termine di circa 90 unità

Tra esse saranno reperite anche le 55 educatrici che mancano. «La cosa che lascia sconcertati è pure rappresentata dal fatto – afferma il coordinatore delle Funzioni centrali di Cisl Fp, Agostino Anselmiche le dette assunzioni, per questioni economiche, vengono fatte partire non prima del mese di ottobre, quando con la refezione si avvia il cosiddetto tempo pieno».

Per gli asili nido, spiega Anselmi, «questa circostanza è devastante», poiché «si tratta di un periodo che viene portato avanti senza la presenza sufficiente di operatrici. Dal 12 settembre al primo ottobre, nella cosiddetta fase di accoglienza, che è la più delicata, molti bambini passeranno il lasso di tempo in asili nido che difettano di un numero adeguato di operatori».  Per tale motivo, la Cisl Fp ha richiesto un incontro urgente a cui sono stati invitati tra gli altri anche il sindaco e l’assessore comunale all’Istruzione, e in cui si discuterà delle problematiche del personale educativo.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, CONTRACCAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT