Arresto Imperiale, i contatti con la mafia nordafricana in Olanda, con lo spietato gruppo criminale della Moccro Mafia

Il nome di Imperiale viene fuori anche nelle inchieste che fanno luce sulla scalata criminale nei Paesi Bassi della Moccro Maffia, un’organizzazione potentissima fondata dai nordafricani che vivono nei sobborghi di Amsterdam e controllano tutti gli affari illeciti fra Olanda e Belgio. Secondo la stampa olandese, c’è questo gruppo criminale dietro l’omicidio del giornalista Peter de Vries, a cui è stato teso un agguato lo scorso luglio: la polizia ha arrestato i due esecutori dell’omicidio, e sul cellulare di uno dei due è spuntato il contatto di Raffaele Imperiale.

ad

Che ci fossero contatti non è una sorpresa, perché il presunto capo di questa organizzazione criminale, Ridouan Taghi, farebbe parte dello stesso cartello di narcotrafficanti del 46enne stabiese, insieme a boss sudamericani, serbi ed irlandesi. Taghi, è stato arrestato nel 2019, proprio a Dubai, dov’è stato arrestato anche Imperiale, il quale aveva contatti con il Sudamerica nella persona di Richard Riquelme Vega per far arrivare la droga in Olanda nei porti di Rotterdam ed Anversa.

Riproduzione Riservata