TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Se avesse intuito le conseguenze, forse si sarebbe fermato prima. Invece non è andata così. Era alla guida di un’auto senza assicurazione e per questo ha snobbato l’alt dei carabinieri. Ha proseguito la sua corsa andando a sbattere contro un’altra vettura e ha continuato la fuga, ma è stato rintracciato successivamente nei pressi della sua abitazione. In fuga a bordo dell’auto aveva anche il figlio di 11 anni. Così i militari della tenenza di Melito hanno arrestato un 25enne già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri, in via Lussemburgo, all’interno del rione di edilizia popolare ‘219’, hanno intimato l’alt alla sua Multipla che stava sopraggiungendo. Da lì la fuga ed il movimentato inseguimento. I carabinieri hanno accertato che l’auto non era coperta da assicurazione e già sottoposta a sequestro amministrativo per lo stesso motivo. Era stata affidata al 25enne con l’obbligo di tenerla ferma in luogo chiuso. Il conducente del veicolo coinvolto nell’incidente a seguito dell’impatto è ricorso a cure mediche all’ospedale di Giugliano. I medici gli hanno diagnosticato un trauma contusivo alla zona cervicale guaribile in 7 giorni. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.

ad

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata