L’uomo, di origini bosniache, è stato trovato nel campo rom di Giugliano in Campania

Un 73enne nato in Bosnia-Erzegovina, pregiudicato e senza fissa dimora, è stato arrestato a Giugliano in Campania (Napoli) dai Carabinieri della sezione operativa della locale compagnia in quanto destinatario di una misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Roma il 30 agosto 2013 e di un ordine di carcerazione emesso sempre dalla Procura di Roma il 22 gennaio 2014. L’uomo è condannato alla pena di 1 anno e 4 mesi per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Era stato dichiarato latitante poiché resosi irreperibile negli ultimi 8 anni sottraendosi alle ricerche delle forze dell’ordine.

ad

Nella serata di ieri, a seguito di una mirata attività investigativa, i Carabinieri lo hanno localizzato nell’insediamento rom di via Carrafiello dove, bloccato dai militari, ha fornito delle false generalità. Sottoposto ai previsti accertamenti foto segnaletici è stato però identificato e portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

Riproduzione Riservata