domenica, Dicembre 5, 2021
HomeNotizie di CronacaArmi, il nipote del boss di Barra tradito dalla patente (persa durante...

Armi, il nipote del boss di Barra tradito dalla patente (persa durante la fuga)

Blitz a Napoli Est, il rampollo degli Aprea Francesco Relli si era dileguato durante un controllo in un circoletto

di Luigi Nicolosi

Pensava di essere riuscito a farla franca, ma il documento che aveva dimenticato sulla scena del crimine alla fine non ha lasciato alcuna possibilità di scampo. Blitz della polizia a Napoli Est, dove lunedì pomeriggio gli agenti del commissariato San Giovanni-Barra hanno rintracciato e arrestato Francesco Relli, 23enne rampollo della mala barrese, che in precedenza era stato dichiarato latitante perché sottrattosi all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei suoi confronti, su richiesta della Procura, dal giudice per le indagini preliminari il 5 luglio 2021 per la detenzione e il porto in luogo pubblico di una pistola calibro 9×21, proveniente da un furto in abitazione.

Infatti, il 7 aprile scorso i poliziotti del commissariato di zona sono intervenuti nella via Serino, corte 7, all’interno di un basso adibito a circoletto, dove era stata notata la presenza di diverse persone (tra le quali è stato riconosciuto, mentre si allontanava per sottrarsi al controllo, Relli) e hanno trovato, abbandonato su un tavolo del locale, un borsello contenente, oltre alla pistola con il caricatore provvisto di munizioni, la patente di guida rilasciata a Relli.

Alle ore 16,15 del 20 settembre, all’esito di una intensa attività disposta dalla Procura per dare esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, Relli è stato rintracciato all’interno dell’abitazione della zia materna Lena Aprea, ubicata in via Serino, corte 6. Relli è figlio di Concetta Aprea e quindi appartiene al nucleo familiare al quale fa capo l’omonimo clan camorristico egemone nel quartiere Barra, che ha la sua roccaforte nella via Serino di Napoli, dove è stata sequestrata la pistola e dove Relli è stato rintracciato dopo un periodo di latitanza. Suo zio è il ras da tempo detenuto Giovanni Aprea “punt ’e curtiell”.

Leggi anche...

- Advertisement -