Identificati molti minorenni.

Denunce di persone armate, sequestri di droga, armi, cibo avariato e decine di verbali relativi al codice della strada. É il bilancio dei controlli svolti dai carabinieri del Comando provinciale di Napoli nel fine settimana. Nel quartiere cittadino del Vomero i militari hanno denunciato un 14enne sorpreso nella fermata della metropolitana “Vanvitelli” in possesso di un tirapugni; un 44enne trovato, nella stessa fermata metro, con un coltello dalla lama di 9 centimetri; un 42enne che portava con sé un coltello dalla lama di 17 centimetri; un 37enne trovato in possesso di un coltello con lama lunga 15 centimetri; un 57enne che ha declinato false generalità. I militari, al Vomero, hanno identificato 214 persone, più della metà delle quali minorenni.

Nel Rione Traiano, nascosti in uno spazio ricavato in un muretto dei giardini pubblici, i carabinieri hanno sequestrato un revolver, 44 cartucce calibro 22, 170 grammi di hashish, 50 di marijuana, 7 di cocaina e un bilancino di precisione. Alla “Loggetta” hanno arrestato per detenzione di droga un 41enne, Salvatore Lo Giudice, che nascondeva in casa 2 chilogrammi e mezzo di hashish e 7.500 euro di incerta provenienza. La droga era nascosta in un borsone infilato in un’intercapedine del bagno. Due persone, di 31 e 28 anni, sono state segnalate per uso personale di stupefacente. Dal Rione Traiano al quartiere di Pianura i militari hanno elevato contravvenzioni al Codice della strada per 5mila euro e identificato circa 100 persone.

Nel quartiere Vasto, i carabinieri hanno sanzionato un parcheggiatore abusivo trovato in via bologna, elevato varie contravvenzioni per 1.800 euro e identificato 66 persone. In Via Milano hanno rinvenuto, abbandonato sotto una vettura parcheggiata, un pacchetto contenente 9 grammi di marijuana, una stecchetta di hashish e compresse di ansiolitico che, se assunto fuori prescrizione, è sostanza stupefacente.

Nello stesso quartiere i carabinieri hanno inoltre controllato un minimarket gestito da un cittadino pakistano sequestrando 300 chilogrammi di pasta, biscotti, passata di pomodori e svariati generi alimentari contaminati da parassiti, scaduti o privi di etichetta in italiano. Il titolare è stato denunciato.

Numerosi verbali al Rione Sanità. Le contravvenzioni hanno sfiorato i 56mila euro e si è trattato di violazioni commesse per guida contromano, guida senza patente, senza casco, veicolo non assicurato o non revisionato, patente scaduta, mancanza di documenti. Sono state controllate 124 persone.

1 commento

Comments are closed.