(Nelle gli uffici messi a soqquadro la notte scorsa)

Il Coronavirus non ferma i balordi: furto e caos nei locali della Municipalità 5 di via Gigante

di Luigi Nicolosi

ad

La pandemia di Coronavirus non ferma affatto i protagonisti di Malanapoli. Grazie al favore delle tenebre e, soprattutto, alle strade più deserte che mai, ignoti la notte scorsa si sono intrufolati negli uffici della Munipalità Vomero-Arenella di via Giacinto Gigante, devastando almeno una stanza e portando via diversi personal computer e alcuni documenti. La sede oggetto del raid, per intenderci, è quella adibita alla produzione delle carte di identità, ma qui vengono elaborate anche diverse pratiche scottanti, come quelle relative alle concessione dei passi carrai.

A denunciare l’episodio è stato il presidente della Municipalità 5, Paolo De Luca: “Stanotte ignoti hanno saccheggiato la sede di via Giacinto Gigante. Trafugati alcuni pc, piccoli strumenti di lavoro del nostro personale e danneggiate parti della struttura. Un danno economico lieve, ma notevole per i nostri lavoratori e le loro possibilità organizzative. A chi ha commesso questo ignobile comportamento, il mio augurio di trovare la via dell’umanità e dignità perdute. Ai nostri dipendenti la mia vicinanza insieme alla Giunta e l’intero Consiglio Municipale. Oggi in Giunta, valuteremo come e quali rimedi approntare all’accaduto”.