La sede dell'Amministrazione comunale di Castellammare di Stabia
La sede dell'Amministrazione comunale di Castellammare di Stabia

Lo stabiese Eduardo Melisse è il nuovo presidente della fondazione dell’Ordine degli architetti della città metropolitana di Napoli. A decidere la nomina è stato il rinnovato Consiglio guidato dal presidente Salvatore Visone che ha così recuperato Melisse, candidato e bocciato alle ultime elezioni interne alla professione, dandogli un ruolo di assoluta visibilità.

L'architetto Eduardo Melisse
L’architetto Eduardo Melisse

La fondazione – c’è scritto sul sito istituzionale – infatti «esercita un ruolo ed un utilità sociale per la valorizzazione e la tutela del territorio, delle attività artistiche, archeologiche, museologiche, ambientali e del paesaggio mediante la promozione e la diffusione di una coscienza civica volta ad una maggiore attenzione ai temi sopra enunciati nelle fasi di progettazione architettonica, urbanistica e paesaggistica, nonché di design (industrial design)».

ad
Il presidente dell'Ordine degli architetti di Napoli Salvatore Visone
Il presidente dell’Ordine degli architetti di Napoli Salvatore Visone

Più prosaicamente, l’Ente organizza incontri, convegni, promuove attività sociali (qualche tempo fa, promosse un viaggio negli Usa) e gestisce fondi e sviluppa relazioni. Non male.
Melisse è anche presidente del consiglio comunale di Castellammare ed è uno «zingaro» delle preferenze locali (si è candidato un po’ ovunque: nel centrodestra, nel centrosinistra, nel centro democristiano) ma è soprattutto l’uomo dello scandalo delle 130 tessere del Partito democratico acquistate con la sua PayPal in occasione del tesseramento dem nel marzo scorso. Vicenda per la quale è stato poi espulso dal Pd provinciale.