Il carcere di Poggioreale

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

La donna, un’anziana, fu aggredita lo scorso 19 gennaio riportando una profonda ferita alla testa. Questa mattina, i carabinieri della Stazione di Posillipo hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Procura della Repubblica, VII Sezione, nei confronti di un 45enne del quartiere Stella, per rapina ai danni dell’anziana, reato commesso in Via Gramsci lo scorso gennaio.

Il colpo fruttò al rapinatore
un bottino di appena 75 euro
(sottratti dalla borsa della vittima)

La donna aveva riportato gravi lesioni; spinta violentemente alle spalle, aveva battuto col capo sull’asfalto e si era procurata una profonda ferita, rimanendo riversa semi cosciente in una pozza di sangue.

All’inizio si pensò a un incidente
La dinamica esatta ricostruita
dopo la denuncia presentata
dal figlio della vittima

Alcuni passanti avevano allertato gli operatori del 118 immaginando una caduta o un sinistro; solo dopo qualche giorno si risalì alla esatta dinamica dei fatti. Ricostruiti grazie alla denuncia presentata dal figlio della donna ai militari della Stazione di Posillipo. La vittima, ancora tramortita, per alcuni giorni non fu in grado di riferire dell’accaduto, per cui i carabinieri cercarono di acquisire, attraverso le indagini, qualsiasi elemento utile.

Essenziali si sono rivelate le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza privata che hanno immortalato mentre transitava, subito dopo che la donna aveva lasciato il condominio dove abita (proprio in Via Gramsci), lo scooter condotto dall’indagato. La targa del ciclomotore era stata occultata.

Fondamentali per rintracciare
il rapinatore si sono rivelate
le immagini catturate dalle telecamere
della videosorveglianza

La fisionomia del soggetto ed ulteriori immagini hanno consentito di individuare proprietario e reale utilizzatore del mezzo. Le indagini dell’Arma, coordinate dalla Procura di Napoli, hanno portato a raccogliere elementi a carico del 45enne della Stella. A seguito di una perquisizione domiciliare, sono stati ritrovati e sequestrati lo scooter utilizzato per il raid e parte degli accessori indossati dal rapinatore il giorno dell’aggressione all’anziana. L’arrestato è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT