Antonio Del Re

Resta in cella anche il secondo indagato per la sparatoria in Piazza Nazionale. Confermato il carcere anche per Antonio Del Re (fratello di Armando).

La decisione
del gip di Nola
Daniela Critelli

Il giudice per le indagini preliminari di Nola, Daniela Critelli, ha convalidato il provvedimento di fermo emesso dai pm antimafia di Napoli nei confronti del 18enne accusato, insieme con il fratello (anche a lui oggi il gip di Siena ha confermato il carcere) di avere premeditato il tentato omicidio di Salvatore Nurcaro, 31 anni, compiuto nel pomeriggio dello scorso 3 maggio.

Durante il raid sono stati feriti gravemente Nurcaro e una bimba, Noemi, di appena 4 anni, che si trovava in Piazza Nazionale insieme con la nonna, anche lei rimasta ferita, ma lievemente. Le indagini continuano per venire a capo del movente che ha innescato il raid.

L’interrogatorio di garanzia di Armando Del Re (difeso dall’avvocato Claudio Davino)si è svolto sabato scorso, quello a cui si è sottoposto il fratello, invece si è tenuto oggi. Secondo gli inquirenti, nell’azione delittuosa sarebbero coinvolte anche altre persone in via di identificazione.