Annarita Patriarca, neo consigliere regionale di Forza Italia

Il presidente di Polo Sud, Laboccetta: «Dopo la sua elezione, bisognerà riconquistare la città di Napoli alle prossime comunali»

«Oggi mi va di raccontare un episodio che pochi conoscono. La candidatura di Annarita Patriarca, risultata poi vincente nel Consiglio regionale della Campania, è nata dopo qualche mese dalla fondazione di un Centro studi nella città di Napoli. L’atto fondativo del sodalizio culturale porta, oltre alla mia firma, quella di 16 amici. E tra questi, quella del compianto Emidio Novi e di Annarita Patriarca, già sindaco di Gragnano. Dopo qualche tempo dall’avvio delle iniziative esterne del sodalizio, durante un pranzo al Circolo della Vela, la Patriarca manifestò la sua intenzione di volersi candidare per il rinnovo del Consiglio regionale della Campania. Cercammo un po’ tutti di metterla in guardia contro quella che appariva come una missione al limite dell’impossibile. Alle cattiverie che una parte dell’apparato avrebbe posto in essere. Ai colpi bassi che puntualmente abbiamo poi dovuto registrare. Ma lei è stata sempre irremovibile, determinata, ostinata, convinta. Decidemmo allora di sostenerla, soprattutto in nome dei valori di un’antica amicizia. Sapevo però bene che senza una squadra di collaudate esperienze politiche il traguardo non poteva esser raggiunto. Fu così che decisi di mettermi all’opera. Ne parlai con alcuni amici politici, che all’epoca del mio impegno parlamentare mi erano stati sempre molto vicini. Dario Cigliano, Luigi Giliberti, Stefano Marzatico, Antonio Grieco, Fabio Chiosi, Salvatore Guangi, Maurizio Lezzi, Ciro Cinquegrana, Antonino Magliulo e Cristofaro Battinelli. Tutti aderirono con entusiasmo. Così nacque una bellissima e straordinaria scommessa politica. Lungo il percorso poi la squadra è notevolmente cresciuta».

«Ed in zona Cesarini, esattamente a 4 giorni dal voto, è sceso in campo anche il mitico consigliere Peppe Pistone di San Pietro a Patierno. Che, come sempre in maniera disinteressata, ha dato un preziosissimo contributo di consensi. Oggi che il risultato è andato a buon fine, grazie soprattutto ad una politica inclusiva che la Patriarca ha saputo portare avanti avverto forte l’esigenza dal profondo del cuore di ringraziare, oltre gli amici che ho citato in precedenza, tutta quella vasta comunità umana che nel corso della mia lunga battaglia politica non mi ha mai abbandonato. Sono convinto che Annarita Patriarca saprà ben rappresentare in Regione Campania, insieme ai legittimi interessi della provincia partenopea anche e soprattutto le ansie e le aspettative dei cittadini della terza città d’Italia. Soprattutto delle giovani generazioni. Ed è soprattutto con questa squadra vincente che in primavera ci batteremo per riconquistare l’antica Capitale del Sud. Non abbiamo né complessi, tanto meno paure. Ma tante nuove idee e tante fresche e nuove energie». Lo dichiara in una nota l’ex Deputato di Napoli Amedeo Laboccetta, Presidente di Polo Sud.

ad