TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“L’assenza dell’assessore al Lavoro della Regione Campania e del responsabile di Soresa, soggetto aggregatore della Regione Campania, all’audizione di oggi in Commissione regionale Lavoro sulla situazione di American Laundry Ospedaliera, società colpita da interdittiva antimafia e i cui lavoratori non percepiscono lo stipendio da mesi, non ha consentito di fare chiarezza sul futuro dei 341 lavoratori e delle loro famiglie”. É quanto affermano i dirigenti sindacali di Cnal, Roberto Gallo e Giovanni Arnone, che hanno partecipato, oggi, all’audizione della III Commissione, nella sede del Consiglio Regionale.

ad

 

“Abbiamo apprezzato la disponibilità del presidente della Commissione, Marrazzo, ad ascoltarci e a sollevare il problema dei lavoratori di American Laundry Ospedaliera e, come organizzazione sindacale, abbiamo sottolineato la grave condizione in cui versa la società, alla quale Soresa ha revocato gli appalti in seguito al provvedimento della Prefettura di Napoli, e l’ulteriore disastro sociale che colpirebbe Napoli e la Campania per un eventuale licenziamento di questi lavoratori – hanno sottolineato il rappresentante Rsa e il segretario di Napoli nord di Cnal – ma ci saremmo aspettati di vedere in audizione anche l’assessore al Lavoro e il responsabile di Soresa, gli unici che possano fare chiarezza su questa grave situazione e sulle prospettive occupazionali che si intendono garantire. Ciò non è avvenuto e ci preoccupa ulteriormente – hanno concluso Gallo e Arnone – anche in seguito alle lettere di richiesta di chiarimenti, che abbiamo inviato al presidente della Regione Campania, all’assessore al Lavoro e al presidente di Soresa, e che sono rimaste senza risposta”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata