Il giro di micro usura è emerso ai Quartieri Spagnoli

di Giancarlo Tommasone

Torna alta la tensione ai Quartieri Spagnoli, considerati da sempre territorio di camorra. Per chi da tempo sta tastando il polso della situazione, il rischio faida in una delle aree più calde della città, è da considerarsi «reale e imminente».

FONTI INVESTIGATIVE A STYLO24:
‘RISCHIO FAIDA AI QUARTIERI SPAGNOLI’

Secondo quanto è stato confermato a «Stylo24» da fonti investigative, «c’è la possibilità che se le parti non dovessero trovare un accordo a breve, potremmo assistere non solo a dimostrazioni di forza come la stesa della scorsa domenica (quella registrata in via d’Engenio nella notte dell’otto ottobre, nda). Ma a qualcosa di molto più serio».

Alcuni bossoli ritrovati dopo una "stesa"
Alcuni bossoli ritrovati dopo una “stesa”

Inoltre – sottolineano ancora gli investigatori – ai Quartieri, che ultimamente sono sotto il controllo di un gruppo capeggiato da Eduardo Saltalamacchia (la cui influenza arriva fino a Forcella), si registra la riorganizzazione di un’altra cosca che sarebbe invece capitanata da Enzo Romano. Quello che fu il braccio destro di Ciro Mariano è tornato in gioco da circa due anni (dopo averne scontati 22 di reclusione, in carcere si è anche laureato).

IL CLAN MARIANO E’ PRONTO
A NUOVI RECLUTAMENTI

Stabilitosi a Montesanto, dove a detta degli inquirenti si sono trasferiti tutti gli appartenenti ai picuozzi (soprannome dei Mariano, nda), nell’ultimo periodo starebbe svolgendo opera di reclutamento per tentare la scalata al centro storico. Magari proprio riproponendo il «vessillo» dei Mariano.

Forze dell'ordine in azione nei Quartieri Spagnoli
Forze dell’ordine in azione nei Quartieri Spagnoli

Assisteremmo in questo caso non al contrapporsi di giovani paranze o di quelli che vengono comunemente detti emergenti del crimine. Ma allo scontro di gruppi dal consolidato background malavitoso. La camorra – soprattutto quella dei vicoli – ci abitua ai corsi e ai ricorsi storici più di molte altre organizzazioni. Perché si basa proprio sul farsi e sul disfarsi dei gruppi in lizza. In questo caso ci troveremmo di fronte a qualcosa di già visto e sentito, riproposto però 30 anni dopo.

I CORSI E RICORSI STORICI NELLA CAMORRA
IL CLAN MARIANO AI QUARTIERI SPAGNOLI

I cognomi sono sempre gli stessi, cambiano i ruoli. Ironia della sorte, nel gruppo di Saltalamacchia ci sarebbero familiari di Salvatore Cardillo, alias Beckenbauer, che per primo diede avvio alla scissione dai Mariano. Ancora più singolare il fatto che la faida tra i separatisti e i picuozzi scoppiò proprio con un raid che aveva come obiettivo Enzo Romano. Era il 24 marzo del 1991, domenica delle Palme, i killer uccisero il suo autista, ma riuscirono solo a ferire Romano.

Storie di sangue, di morti, di feriti, di armi. Come quelle che sono tornate a far rumore nella notte della scorsa domenica ai Quartieri Spagnoli.

(prima puntata)