I boss Edoardo Contini e Nicola Rullo

La camorra, i procedimenti  

Processo immediato per 70 persone legate al cartello dell’Alleanza di Secondigliano. Fanno parte di quelle che finirono al centro del maxiblitz dello scorso giugno. La notizia è stata riportata da Cronache di Napoli. Il processo immediato riguarderà capi, affiliati e gregari dell’organizzazione malavitosa, formata dai clan Contini, Mallardo, e Licciardi. Tra i nomi degli imputati spiccano quelli di RitaAieta, moglie del boss Patrizio Bosti; del figlio di questi ultimi, Ettore Bosti; del ras Nicola Rullo; del boss di Giugliano, Francesco Mallardo. La maggior parte degli imputati, opterà per il rito abbreviato, l’inizio del processo è previsto per la fine del prossimo mese di marzo. Tra i numerosi capi d’imputazione dell’inchiesta scaturita nell’operazione di giugno scorso, l’associazione a delinquere di tipo mafioso, il traffico di sostanze stupefacenti, l’estorsione.