TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Accusati di corruzione e concorso esterno al clan dei Casalesi. Il pm della Dda di Napoli, Catello Maresca chiede nel corso del rito abbreviato, dinanzi al gup di Napoli, la condanna a due anni e sette mesi di carcere per l’ex segretario comunale di San Felice a Cancello (Caserta) Alfredo Pane. Due le richieste di assoluzioni invece sono state fatte per l’ex dirigente del Comune Felice Auriemma di Arienzo (Caserta), e Costantino Capaldo di Casapesenna (Caserta).

 

Si tratta dell’inchiesta sugli appalti conferiti dal Comune di San Felice a Cancello alle ditte accusate di collegamenti con la camorra. Gli altri indagati hanno invece scelto il rito ordinario e per il prossimo 11 aprile dove è attesa la testimonianza del collaboratore di giustizia Nicola Schiavone figlio del boss Sandokan dinanzi al tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Sotto accusa Pasquale De Lucia, la ex presidente di Terra di Lavoro ed ex consigliere comunale di Castel Volturno Rita Nadia Di Giunta, Clemente Biondillo, Alfonso Giuseppe Di Giunta (padre di Rita Nadia) e Antonio Zagaria, fratello del boss Michele.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT