TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Mio papa’ soffre di epicondilite e non riusciva ad eseguire il rovescio. Allora, mettendo insieme la sua passione per il tennis e la mia per la robotica, abbiamo deciso di costruire insieme un macchinario che gli permettesse di allenarsi per ore senza fermarsi. Ed e’ riuscito finalmente ad eseguire il colpo”. A raccontarlo e’ Alessandro Spedaliere, un giovanissimo informatico di Napoli che ha inventato Dragonet, un macchinario che permette di allenarsi a ciclo continuo ma utilizzando soltanto 4 palline.

ad

 

L’invenzione realizzata dal ragazzo insieme a suo padre Giuseppe, che di professione fa il falegname e vende scale, si chiama Dragonet e sara’ presentata a Napoli in occasione di Tennis e Friends, dal 12 al 15 aprile. Se pero’ in Italia e’ pressoche’ sconosciuta, questa macchina va gia’ a ruba in Canada, Finlandia e nelle Canarie dove il tennis e’ molto diffuso. “Il prodotto e’ studiato per permettere allenamenti in uno spazio anche molto ristretto”, spiega l’informatico-imprenditore, che si e’ inventato anche un’app disponibile su Ios e Android in grado di aiutare tennisti principianti e professionisti a tenere sotto controllo l’allenamento.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Comments are closed.