La pagina Facebook per lanciare la candidatura a sindaco di Alessandra Clemente

La politica nell’era dei «mi piace»

E’ durata poco meno di due settimane la pagina Facebook «Alessandra Clemente sindaca di Napoli», costretta forse, a chiudere i battenti , dopo aver ottenuto scarsissimo successo. Fino a quando l’abbiamo monitorata, aveva incassato appena tre like. Ad avere un ruolo rilevante sulla decisione di ritirare la pagina, le critiche assai negative piovute copiose sul progetto, quello che appunto, lanciava la candidatura a sindaco, dell’assessore ai Giovani della Giunta de Magistris. Non è stato possibile risalire alla paternità della pagina, ma come abbiamo scritto lunedì scorso, va rilevato l’aspetto prettamente politico della questione. Alessandra Clemente, ribadiamo, è un volto social assai noto, e inoltre ricopre un incarico di peso a Palazzo San Giacomo. Ci saremmo aspettati maggiori consensi verso di lei e soprattutto moltissimi like in più per la pagina. E invece quello spazio è diventato un ricettacolo di critiche feroci, di inviti a dimettersi e a cambiare lavoro. Tutto ciò indica che nessuno invita la Clemente a candidarsi, perché già una sua eventuale iscrizione alla corsa per indossare la fascia tricolore, rappresenterebbe una disfatta per il capoluogo partenopeo. E tornando alla paternità di detta pagina, va detto che almeno sui canali ufficiali e sicuramente a lei attribuibili, Alessandra Clemente non l’ha mai smentita. Avrebbe potuto e dovuto dichiarare o scrivere di prendere le distanze da una presunta pagina fake, ma non lo ha fatto.