Eleonora De Majo

Presentato il cartellone degli eventi, si esibirà anche il fratello di Massimiliano Jovine (direttore artistico del concertone del Primo Maggio 2019)

di Leonida

La stagione più attesa per lo spettacolo a Napoli, quella del concertone del Primo Maggio, non si è svolta a causa del lockdown per la pandemia da Covid-19. Ma nelle scorse ore, il Comune e l’assessorato alla Cultura (guidato dalla pasionaria di Insurgencia, Eleonora De Majo) ha presentato il cartellone per l’estate 2020. Slogan della manifestazione, giunta alla 41esime edizione, è ‘Sosteniamo la cultura. Diffondiamo la bellezza’ e propone – almeno nelle intenzioni degli organizzatori – «un’estate all’insegna del protagonismo dei territori, della trasversalità e della eterogeneità della proposta e del coinvolgimento dei lavoratori dello spettacolo».

ad

Ma nonostante la voglia di «ripartire», c’è da sottolineare come ancora una volta, gli spettacoli vedranno la presenza anche dei soliti volti noti, soprattutto all’assessore De Majo. Ad esempio, in piazza del Plebiscito, si esibirà pure Valerio Jovine, prima frontman del progetto omonimo (Jovine), poi passato alla carriera da solista. Ma chi è Jovine, che da anni è sempre presente sui palchi degli spettacoli che si tengono in piazza, nel capoluogo partenopeo? E’ il fratello di Massimiliano Jovine, bassista dei 99 Posse,  in arte Jrm, che poi è stato il direttore artistico della scorsa edizione del concertone del Primo Maggio a Napoli, organizzato dalla De Majo, nel periodo in cui quest’ultima studiava da assessore ai «corsi» dell’ex delegato alla Cultura, Nino Daniele.

Guarda il video / Jovine, direttore artistico
del Comune suona alle nozze di Tony Colombo

Massimiliano Jovine è stato più volte «indicato» come il consulente agli spettacoli, della De Majo, e ritenuto da più esponenti politici (pure di maggioranza, anche se, se lo sono lasciati sfuggire a microfoni spenti) il «vero assessore agli eventi musicali» da quando la nuova delegata si è trasferita da Via Verdi a Palazzo San Giacomo. Dunque, poco o nulla di nuovo sotto il sole estivo. Tornando al cartellone, prevede oltre 100 eventi tra proiezioni di film, concerti e rappresentazioni teatrali in più luoghi della città: Arena Teatro Area Nord Piscinola, Parco Mascagna, Parco Urbano dei Camaldoli, Villa Comunale, Parco Attianese a Pianura, Maschio Angioino, Cortile Nest San Giovanni a Teduccio, Parco Troisi, Arena di Pietrarsa, Cortile Mecadem. Il Festival Musica proporrà le esibizioni di Pietra Montecorvino, Peppe Servillo e Mario Incudine, Canzoniere Grecanico Salentino, Morgan, Cesare Basile, Tosca, Eugenio Bennato con la partecipazione di Edoardo Bennato, mentre al Plebiscito si esibiranno, tra gli altri, il già citato Valerio Jovine, Flo e Peppe Barra. Tutti gli spettacoli saranno gratuiti ma è obbligatoria la prenotazione online, fino a esaurimento posti, sul sito del Comune di Napoli in virtù delle misure anti-Covid.