Un tour digitale per scoprire 23 statue, nei colori originali, provenienti dalle Terme di Caracalla, della Collezione Farnese, patrimonio del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Sarà possibile vedere le opere appartenenti alla collezione Farnese nei loro colori originali direttamente dal proprio smartphone o pc.

Un tour digitale per scoprire 23 statue, nei colori originali, provenienti dalle Terme di Caracalla, della Collezione Farnese, patrimonio del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Tutto ciò sarà possibile grazie alla collaborazione tra il MANN e Flyover Zone, società statunitense di Bloomington, nell’Indiana. Le sculture, digitalizzate in 3D e restaurate virtualmente, saranno inserite nell’ambiente virtuale specifico del macro progetto “Rome Reborn”, nel quale sarà possibile “entrare” direttamente dal proprio smartphone (Android, iPhone), laptop e Pc (Windows 10 e Macintosh) e Vr goggles (HTC Vive e Oculus).

“Flyover Zone è una società pioniera nella creazione di realtà virtuali: lo scopo della nostra partecipazione è non soltanto scientifico, ma anche di promozione. Avremo la possibilità di far conoscer ancor meglio ed a distanza i tesori di una Collezione storica del MANN”, spiega il Direttore del Museo, Paolo Giulierini.

ad

“Il sogno si è fatto realtà. Siamo onorati di poter offrire la nostra tecnologia innovativa, che combina modelli 3d avanzati e ricostruzioni architettoniche. Rome Reborn consentirà di entrare nelle Terme di Caracalla, vivendo un vero e proprio viaggio nel tempo”, aggiunge Bernard Frischer, Presidente di Flyover Zone.

Il progetto si collega alle attività già partite di “MANN in Colours”, attraverso il quale le opere vengono riportate, con l’aiuto della tecnologia, ai loro colori originali. “Siamo particolarmente soddisfatti di aver individuato, tramite VIL (luminescenza ad infrarossi) e microscopia ottica, alcuni pigmenti di diverse tonalità di rosso sulla roccia, sulla leonté (pelle di leone) e sulla base dell’Ercole Farnese. Il velo della scultura di Minerva, ancora, rivela una decorazione a bande rosse sulla parte bassa delle veste e sui sandali”, racconta Cristiana Barandoni, Responsabile Scientifico di “MANN in Colours”.

Riproduzione Riservata