Esplosi 9 proiettili, di cui almeno 2 a distanza ravvicinata.

Agguato in via Cupa Capodichino a Napoli, nel quartiere Miano. Un uomo di 29 anni, Alessandro Napolitano, con un precedente per spaccio di droga, gestore di un bar in zona con il fratello, ‘Azzurro’, e’ stato ucciso nella serata di ieri a colpi di pistola esplosi mentre era davanti al garage della sua abitazione a bordo della sua Opel grigia, sul lato guidatore.

Secondo quanto si e’ appreso, contro Napolitano sono stati sparati almeno 9 colpi, di cui alcuni hanno lasciato il foro nella carrozzeria della vettura e almeno 2 sono stati sparati a distanza ravvicinata mirando alla testa. Indaga la polizia. Non si esclude alcuna pista, compresa quelle che riguardano la vita personale dell’uomo. Sul posto la Scientifica per i rilievi. A dare l’allarme alle forze dell’ordine, circa alle 21.30, personale del 118

ad

1 commento

Comments are closed.