Un amore che cresce ogni anno tra i suoi fan.

di Francesca Piccolo.

A 5 anni di distanza da quella tragica notte, il popolo di Pino Daniele è ancora qui a sussurrare con la musica, la sua musica, che a Napoli e non solo qui “a Pinotto o vulimm semp’ bene”. Si rinnova l’appuntamento annuale dei fans di Pino Daniele e il fenomeno che annovera solo sulle pagine campane più di 50.000 tra fans e amici attivi nei vari gruppi social è uno dei tanti colori di questa straordinaria eredità artistica e musicale. Sabato 4 gennaio 2020, ore 12.30, nella chiesa Santa Maria dell’Aiuto, si terrà una messa in suffragio di Pino Daniele cui seguirà alle ore 13.00, nella Sala della Musica” in largo Ecce Homo, il concerto degli Esona Ancor tribute band, insieme a fans e friends.

ad

Il raduno di sabato mattina nasce da un’idea di Nico Musella “Adunanza Pino Daniele fans” ed è una “manifestazione spontanea di affezionati, un motore di ricordi e di musica che passa da gruppo in gruppo tra gli iscritti delle varie pagine Facebook nate all’indomani della scomparsa, solo e unicamente in nome dell’amore per Pino”. “Tutti quelli che partecipano lo fanno ovviamente senza retribuzione da sempre – come ci spiegano gli amministratori del gruppo “Cresciuti a pane e Pino” – da 5 anni or sono, come sempre sarà presente una parte della grande famiglia Daniele, di solito i fratelli e i nipoti, punto cardine è la messa in suffragio alla chiesa di appartenenza di Pino Daniele e poi come ogni anno il gruppo tribute band “e sono ancora” Di Enzo Mautone e Pino Urriano terranno un piccolo concerto nella sala di fronte la chiesa”.

“Quest’anno gli amici dell’enoteca di via Niutta e della Padella di piazza degli Artisti offriranno a titolo gratuito un buffet di aperitivo sempre per partecipare alla commemorazione” – ci racconta Valentina Errico amministratrice del gruppo “Pino Daniele votiAMO il meglio di Pino” che con Valerio Vassallo propongono anche vari contest su cui giocare e votare, su fb, goliardicamente su varie tematiche souds, testi musicali, esecuzioni di band sempre ispirate alla magia dell’eredità musicale di Pino Daniele. Un fenomeno che si alimenta di anno in anno dalla scomparsa di Pino Daniele i cui fans sparsi in tutta Italia preparano eventi e concerti molti mesi prima per omaggiarlo e per tenere viva la “neapolitan soul” che scaturì dalla scintilla di Napoli centrale.

Non sarà un concerto, ma neanche un flash-mob per i fans del gruppo «Pino Daniele, I still love you», che ricorderanno il musicista sabato 4 alle 21.30 sul lungomare in via Partenope, davanti alla facoltà di Economia e Commercio per un concerto improvvisato accompagnati dal pianoforte del Maestro Danise #scugnizzodeljazz, in cui ogni passante è invitato ad aggiungere la propria voce, il proprio blues, il proprio canto di assenza/assedio. «Pino è… con noi fans», si ritroveranno dopo la mezzanotte, in via Pino Daniele, a due passi dalla casa di via Santa Maria La Nova dove il cantautore è cresciuto. Non mancheranno, concerti delle cover band in tutto il fine settimana. 

In rete il sito ufficiale del Lazzaro Felice, all’indirizzo storico www.pinodaniele.com, grazie all’iniziativa del Pino Daniele trust onlus, fortemente voluta da Alex Daniele. Un evento di tutti coloro che con lui hanno condiviso questa città, con tutte le sue contraddizioni, ai tanti “Lazzari Felici”, gente che da quando non c’è più Pino “nun ha trovato pace”, e che seppure “quanno canta se dispiace”, non può smettere di farlo e non vuole dimenticare.