TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Atti intimidatori anziche’ pagare una prestazione professionale. La denuncia di un avvocato di Acerra, nel Napoletano, ha portato a una indagine della Squadra mobile di Napoli, su delega della procura di Nola, conclusa da 5 misure cautelari in carcere emesse dal gip per tentata estorsione continuata e pluriaggravata. Il professionista aveva sporto denuncia il 27 settembre dell’anno scorso, quando aveva subito l’incendio della porta del suo studio subito dopo aver chiesto il saldo di una parcella ad alcuni suoi clienti.

ad

 

A ottobre, inoltre, due persone a bordo di uno scooter e con il volto coperto da caschi integrali avevano esploso alcuni colpi di pistola contro l’abitazione del legale. Le indagini della polizia si sono avvalse anche della visione dei filmati registrati dei sistemi di videosorveglianza degli esercizi commerciali della zona. In manette i tre mandanti e i due esecutori dei raid.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata