Controlli dei carabinieri a Castellammare di Stabia (foto di repertorio)

MALA AREA STABIESE La decisione della Corte di Cassazione: il ras potrebbe usufruire di uno sconto di 30 anni di reclusione

A conti fatti, dovrebbe scontare tre condanne definitive e tornare in libertà nel 2050, ma una decisione della Corte di Cassazione, ha rimesso tutto in gioco. E stando così le cose, il boss stabiese Antonio Elefante (suocero del presunto capoclan libero, Vincenzo D’Alessandro), potrebbe lasciare il carcere tra meno di un anno, secondo i calcoli della difesa.

Tutto innescato da una sentenza della Corte di Cassazione, che nei giorni scorsi – accogliendo il ricorso straordinario dell’avvocato di Elefante – ha annullato con rinvio, la sentenza precedente, quella con la quale gli ermellini non avevano riconosciuto al boss, la continuazione in relazione a due diversi pronunciamenti dei giudici (un computo di 30 anni, praticamente). Il calcolo della pena è quindi da rifare, nel corso di un altro processo. La notizia è stata riportata dal quotidiano Metropolis.

ad
Riproduzione Riservata