Nella foto la vittima, Walter Nadividade Fortes, e il momento dell'aggressione

I fatti lo scorso maggio in Piazza Bellini, Caiazzo rimedia un anno in più rispetto alla richiesta della pubblica accusa

Nove anni di reclusione, è la condanna inflitta a Giuseppe Caiazzo, unico imputato nel processo imbastito per il ferimento di Walter Nadividade Fortes, che lo scorso maggio, in Piazza Bellini, per difendere una donna, è stato accoltellato quasi a morte. Caiazzo, al termine del procedimento di primo grado, svoltosi con rito abbreviato ha incassato una condanna addirittura superiore a quella invocata dalla pubblica accusa (erano stati chiesti otto anni). La notizia dell’esito del processo di primo grado è stata riportata dal quotidiano Il Roma.