Lavoro, nuovo anno all’insegna della criticità  

Trentamila addetti a rischio, 400 le crisi aziendali che interessano la Campania. Sono i dati allarmanti che emergono dal focus sull’occupazione e sullo stato dell’economia nella nostra regione, realizzato dal Corriere del Mezzogiorno, e pubblicato sull’edizione odierna del quotidiano. Per quanto riguarda i tavoli di crisi aziendali aperti, all’inizio del 2020, interessano tra le altre, Italtel, Siemens, Whirlpool, Mercatone Uno, Auchan, Jabil, Treofan, ex Iribus. E poi c’è la vertenza Fincantieri di Castellammare di Stabia, per una commessa trasferita a Trieste. I tavoli di crisi sono stati aperti sia al Ministero dello Sviluppo economico che presso la Regione Campania. Trentamila, le persone e le rispettive famiglie che vedono sempre più incerto il proprio futuro lavorativo.