Anfetamine ed hashish sequestrate al porto di Salerno per un valore di oltre un miliardo di euro

Oltre 16 tonnellate di sostanze stupefacenti sono state conferite all’alba di oggi al termovalorizzatore di Ravenna per la distruzione dalla Guardia di Finanza di Napoli. Si tratta di 14 tonnellate di anfetamine provenienti dalla Siria e di 2,8 tonnellate di hashish sequestrate dal Gico della Guardia di Finanza nel Porto di Salerno nel mese di giugno nell’ambito dell’operazione “Captagon”.

Il valore di mercato degli stupefacenti era stimato oltre un miliardo di euro. Il trasporto a Ravenna è stato eseguito da due autoarticolati, scortati da auto ed aerei. La scorta era composta da 50 finanzieri del Comando provinciale di Napoli, 9 auto e due elicotteri. Le operazioni di distruzione richiedono un’intera giornata.

ad
Riproduzione Riservata